Marginalità urbana

Marginalità urbana

Le nostre città sembrano essere sempre più inospitali ed escludenti, abitate non da cittadini ma da competitori, dove le identità spesso si riconoscono su interessi a forte carattere corporativo. In tale contesto ad essere duramente colpite sono i più fragili: un insieme di persone, anche molto differenti tra loro per tipologia di disagio, storie, problematiche e bisogni, che hanno in comune alcune necessità sociali e umane indispensabili quali l’essere accolte, raggiunte dai servizi, trattate con rispetto, ascoltate nelle loro necessità. Sono persone che spesso sono vissute come nemiche, come fonte di allarme sociale: transessuali, rom, tossici, barboni … Sempre più spesso sono “nemici opportuni” su cui scaricare ansie, i soggetti da escludere per conservare la sicurezza dei “normali”. Dedalus, con i suoi interventi di strada, di riduzione dei danni, di offerta di spazi di relazione e ascolto accessibili e di prossimità, si pone come obiettivo quello di restituire dignità e diritti a tutte le persone che vivono condizioni di forte marginalità. Interventi che guardano anche all’insieme della comunità locale nel tentativo di farsi carico in modo sano e consapevole di preoccupazioni e conflitti sociali.

dipendenze@coopdedalus.it

home | Aree di intervento | Marginalità urbana