organizzazione

Organizzazione

Il Presidente

Funzione istituzionale di responsabilità verso i terzi, di rappresentanza legale Funzione decisionale di ultima istanza concessa dallo Statuto sociale Direzione generale e coordinamento del CdD

Il Consiglio di Amministrazione

Organo esecutivo e di direzione della cooperativa. Fatte salve le funzioni riservate dallo Statuto al Presidente, il CdA assume le funzioni direttive e di esecuzione delle scelte generali e strategiche compiute in sede di assemblea dei soci. Al fianco del CdA, con funzioni di staff, di coordinamento e di direzione opera il Comitato di Direzione, coordinato dal Presidente del CdA, e composto da soci cui è affidata la responsabilità di specifiche aree funzionali. Il CdA ed i CdD si riuniscono, anche in seduta comune almeno una volta al mese.

Il Comitato di Direzione

A questo livello sono demandati i compiti propriamente direttivi e di raccolta delle conoscenze, di dati e di informazioni necessarie a compiere le scelte e le verifiche sul mercato delle opportunità esistenti, la predisposizione dei piani di sviluppo, l’individuazione dei nuovi servizi e settori di intervento in coerenza con la missione aziendale. Tale organizzazione prevede cinque aree strategiche che rappresentano le aree dei 'saperi', sulle quali si basa l’impianto complessivo del funzionamento aziendale. In particolare, ad ogni singola area sono assegnate specifiche funzioni che tuttavia non si intendono distribuite in via esclusiva, ma che sono comunque trasversali e condivise tra tutti i centri di responsabilità:

  • area mediazione culturale
  • area minori stranieri non accompagnati
  • area tratta e prostituzione
  • area accoglienza
  • area immigrazione
  • area giovani e minori
  • area studi e ricerche
  • area formazione
  • area servizi educativi
  • area delle politiche dell’inserimento e l’orientamento al lavoro
  • area della gestione amministrativa

I coordinatori

Gestione operativa delle singole attività, dei singoli progetti, delle équipe progettuali, dei singoli processi che il CdA decide di attivare e realizzare

I soci e gli operatori

In un’impresa sociale, che produce servizi prevalentemente alla persona, il ruolo dell’operatore risulta essere oltremodo importante, non solo perché incide direttamente sulla condizione di svantaggio sociale in cui si trovano le persone destinatarie degli interventi, ma soprattutto perché rappresenta nelle dinamiche aziendali e nella catena di valori che l’impresa nel suo complesso esprime, un fondamentale fattore critico di successo da cui dipendono in maniera rilevante l’efficacia dei risultati e degli obiettivi perseguiti

   
  Stampa questa pagina