Spettacolo teatrale L’altro straniero. Teatro forum dove il pubblico può cambiare la storia, con Olivier Malcor.

Chi sono i migranti? Chi sono le migranti? Che lavoro fanno? Che contributo portano? Sono un costo per la nostra società o un guadagno? Come vengono trattati? Come la loro sorte influenza le nostre vite? Cosa possiamo fare per cambiare le situazioni oppressive che non si possono più tollerare? Sono le domande che affronta questo spettacolo nel quale il pubblico può intervenire per provare soluzioni e strategie di cambiamento. Il Teatro Dell’OppressAo (TDO) è un insieme di tecniche ludico teatrali che consente di mettere in scena le situazioni oppressive del nostro quotidiano. Prima si analizzano collettivamente, poi si cerca insieme come farle evolvere in senso positivo.

Venerdì 16 novembre 2018 | ore 15.00-17.00
Officine Gomitoli | Lanificio
Piazza Enrico de Nicola 46 | Napoli

DESTINATARI | 80 giovani italiani/e e stranieri/e, con background migratorio, dai 13 ai 20 anni, fino ad
esaurimento posti

PartecipArte | compagnia di Teatro dell’OppressAo che promuove l’arte come strumento di partecipazione, presa di
coscienza e trasformazione della realtà.

Olivier Malcor | filosofo franco-olandese che lavora con il TDO da circa 20 anni in diversi paesi del mondo, mettendo in scena l’oppressione, e creando opportunità di affrontarla in modo collettivo. Ha studiato il metodo per 2 anni in America Latina (2000-2003) , scritto una tesi su “il teatro invisibile delle relazioni umane” alla Sorbonne (2002). Ha lavorato in molti quartieri di Marsiglia con il TDO sulla violenza maschile (2003-2005). Ha vissuto in Africa dal 2005 al 2007 dove ha potuto collaborare con varie realtà creative e politiche. Dal 2008 vive a Roma dove ha fondato Parteciparte e continua a lavorare in Africa dove ha creato vari gruppi in Kenya, Tanzania, Comoro e Somalia.


Share on FacebookEmail this to someonePrint this page
home | Archivio eventi | L’Altro Straniero. Spettacolo di Teatro Forum
vai al pdf