Protection first

Protection first

Early identification, protection and assistance of child victims and at risk of trafficking and exploitation

Inserimento sociale e l’accesso ai diritti per i ragazzi stranieri che giungono in Italia senza un adulto di riferimento, contattati sul territorio di Napoli e provincia.


Share on FacebookEmail this to someonePrint this page
home | Progetti | Archivio progetti | Protection first

Scheda progetto

Le nostre esperienze

Minori soli, Tratta e sfruttamento

Periodo di attuazione

Novembre 2013 – in corso

Partners

On The Road ONLUS (It), Stiching Defence for Children International Nederland – Ecpat Nederland (Nl), Organizatia Salvati Copiii (Save the Children Romania). Ente promotore: Save the Children Italia

Obiettivi e attività

Il progetto punta a migliorare le conoscenze sulla tratta dei minori, allo stesso tempo, porre in essere attività tese a prevenire il fenomeno e proteggere le vittime e i minori a rischio di tratta e di qualsiasi forma di sfruttamento, incluse quelle meno note.
Rappresentano obiettivi specifici del progetto, sia il potenziamento delle capacità di identificazione e presa in carico del sistema di protezione dei minori, che lo sviluppo di capacità di auto valutazione dei rischi da parte dei minori stessi.

Attività:

  • Ricerca: aggiornamento delle conoscenze sulla tratta e lo sfruttamento, incluso quello per scopi di accattonaggio, attività criminali, matrimoni forzati, prelievo di organi. Mappatura dei servizi di presa in carico esistenti. Analisi dei contesti specifici, attraverso il coinvolgimento degli stakeholders rilevanti, al fine di sviluppare e selezionare buone pratiche e strumenti efficaci di prevenzione e protezione. Approfondimento sui minori vittime attraverso lo sviluppo di alcuni casi studio
  • Sviluppo di strumenti per la prevenzione, l’identificazione e la presa in carico: selezione e sviluppo di strumenti pratici (profili e indicatori) per l’identificazione e la presa in carico di minori vittime e a rischio di tratta e sfruttamento. Potenziamento delle capacità degli attori coinvolti di proteggere, sostenere ed assistere minori vittime ed a rischio di tratta e sfruttamento. Realizzazione di incontri a carattere formativo
  • Workshop di sensibilizzazione con la partecipazione dei minori: all’interno dei workshop che prevedono la partecipazione attiva dei minori, si procederà allo sviluppo di specifici materiali per la sensibilizzazione, nonché di strumenti (appropriati e a misura di minori ) per l’autovalutazione e la rilevazione di situazioni di rischio e vulnerabilità,. Tra gli scopi specifici di queste attività, il potenziamento presso le vittime e i minori a rischio della capacità di proteggere se stessi e di rilevare precocemente le situazioni di pericolo e vulnerabilità
  • La sperimentazione e il testing degli strumenti: verranno poste in essere un’insieme di attività tese a sperimentare e testare gli strumenti multilingue provvisori elaborati con i workshop e i focus group, prima di una loro concreta disseminazione sul territorio di riferimento. Saranno oggetto del testing, presso le strutture di accoglienza per minori, sia gli strumenti di sensibilizzazione ed identificazione rivolti agli attori del sistema di prevenzione e protezione, che gli strumenti di autovalutazione direttamente rivolti ai minori
Destinatari

Minori a rischio di tratta e sfruttamento, minori non accompagnati e separati e minori che vivono e hanno vissuto presso strutture di assistenza (principali paesi di provenienza: Romania, Egitto, Bangladesh, Somalia, Nigeria, Afghanistan, altri paesi del Nord Africa e dell’Africa sub-sahariana). Operatori sanitari, umanitari e sociali, tutori, strutture di accoglienza, organizzazioni non governative e associazioni che si occupano di minori stranieri, operatori giudiziari, sorveglianti e forze di pubblica sicurezza


Share on FacebookEmail this to someonePrint this page