Ragazzi Sospesi. Azioni di accompagnamento all’autonomia nel passaggio alla maggiore età dei minori stranieri non accompagnati

Ragazzi Sospesi. Azioni di accompagnamento all’autonomia nel passaggio alla maggiore età dei minori stranieri non accompagnati

Ragazzi sospesi, partendo dall’esperienza che Dedalus ha costruito in più di 10 anni di lavoro con i ragazzi migranti, ha come finalità di fondo quella di migliorare la loro qualità di vita, in primis consentendo loro di accedere alle stesse opportunità di cittadinanza dei loro coetanei italiani.
Il progetto, declinato su una gamma di azioni che vanno dal contatto in strada, all’accoglienza di primo e secondo livello fino al raggiungimento della piena autonomia abitativa e lavorativa, si basa sui programmi individualizzati dove i minori e i neomaggiorenni partecipano in modo attivo alla definizione del loro percorso e sottoscrivono un contratto sociale, dove è sancito quello che si aspettano ma anche ciò su cui investono, il che ristabilisce una parità di ruoli per uscire da approcci meramente assistenzialistici. Programmi in cui si prova a rispondere a bisogni materiali ma dove un’attenzione importante viene data ad occasioni culturali e finalizzate alla possibilità di abitare spazi e relazioni centrate sulla bellezza e sugli affetti. La rete di progetto, in primis con il Comune di Napoli, consente di lavorare con l’obiettivo di stabilizzare i servizi proposti nella programmazione di welfare locale.

Never Alone è stato selezionato nell’ambito del Bando nazionale 2016 “Accoglienza e accompagnamento dei minori e giovani stranieri non accompagnati che arrivano in Italia soli”: l’azione sostiene otto progetti sul territorio nazionale per favorire l’autonomia e l’inclusione dei giovani migranti.


Share on FacebookEmail this to someonePrint this page
home | Aree di intervento | Minori soli | Ragazzi Sospesi

Scheda progetto

Le nostre esperienze

Minori soli

Periodo di attuazione

2017 – 2020

Finanziatore

Il progetto Ragazzi Sospesi partecipa a “Never Alone, per un domani possibile”, un’iniziativa promossa da Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariplo, Enel Cuore Onlus, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione CON IL SUD e Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Obiettivi e attività

Il progetto intende migliorare le condizioni di vita e di accesso al sistema di opportunità socio-formative e lavorative dei minori stranieri non accompagnati, in particolare sostenendone il difficile passaggio alla maggiore età. In particolare offre accoglienza e autonomia; educazione, formazione e sostegno all’inserimento lavorativo; formazione e attivazione di peer operator e peer tutor; ricerca-azione; advocacy e seminari di confronto sui modelli di intervento; erogazione di borse di cittadinanza/lavoro; laboratori teatrali e di educazione civica e cittadinanza attiva.

Destinatari

Minori stranieri non accompagnati

Partenariato

Pio Monte della Misericordia, Comune di Napoli, Priscilla, Oxfam Italia di Arezzo.

Contatti

Tel 081291218

minori@coopdedalus.it

Per saperne di più: minoristranieri-neveralone.it


Share on FacebookEmail this to someonePrint this page