Il ciclo di incontri di LETTERATURA MIGRANTE con le tre vincitrici del CONCORSO LINGUA MADRE del 2022 si conclude con un’ospite speciale:
DANIELA FINOCCHI, ideatrice e responsabile del CONCORSO giunto alla sua 18esima edizione (https://concorsolinguamadre.it/bando/) e
curatrice dell’antologia che sarà presentata il 6 DICEMBRE 2022 dalle 9.00 alle 12.00 presso il Centro interculturale Gomitoli:
“Lingua Madre Duemilaventidue. Racconti di donne straniere in Italia”.  
 
 «Quando parla, tutto acquisisce nuove possibilità, tutto cresce» scrive Diana, che si immerge con la nonna in un rituale mattutino, semplice e potente al tempo stesso, tra poesia e fisicità. Dragana ritrova il legame privato con l’Est in un’altra donna straniera. Karima, Manal e Larissa vestono i panni delle proprie madri, di cui descrivono il coraggio, le paure ma soprattutto la speranza. Racconti evocativi, intimisti, colmi di tenerezza ed energia, a tratti trasgressivi. Al centro donne di ogni età, con i loro corpi, in un gioco di relazioni affettive vitale e gioioso. La scrittura si fa fiume e scorre lungo una genealogia femminile universale, che accoglie esperienze di vita fatte di solidarietà, relazione, ma anche di erotismo, libertà, desiderio d’appartenenza. Perché “straniere si diventa”, ne sono consapevoli le protagoniste delle storie di questa antologia, che trasformano l’esperienza migrante in un dato di consapevolezza e di forza propositiva, soggettiva e sociale. E la nostalgia che a tratti compare si fa memoria, mai interruzione, e apre al futuro. Ricominciare: da un bignè confezionato con le proprie mani, da un fiore che cresce nonostante tutto o dalla lingua, materia viva che si fa docile al desiderio. Così si restituisce senso alla propria storia, aprendo la strada al riconoscimento, accorciando le distanze.

L’ospite, che sarà presente in videoconferenza, dialogherà con le donne che hanno seguito il ciclo di incontri con le giovani autrici vincitrici della scorsa edizione Diana Paola Agámez Pájaro (Venezuela), Adelina Zărnescu (Romania) e Chiamaka Sandra Madu (Nigeria) che hanno sollecitato riflessioni e creato lo spazio emotivo per la condivisione di percorsi al femminile. Conduce l’incontro Roberta Ferraro curatrice del percorso di Letteratura migrante, sostenuto dal FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE 2014-2020 – Obiettivo Specifico 2.Integrazione / Migrazione legale – Obiettivo nazionale ON 2 – Integrazione –Piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi Autorità Delegata – IMPACT
home | Archivio eventi | Lingua Madre Duemilaventidue. Racconti di donne straniere in Italia