Venerdì 7 giugno, ore 20:00 - Teatro Trianon Viviani di Napoli

L’ora in cui non sapevamo

Anteprima assoluta di “L’ora in cui non sapevamo” al Teatro Trianon Viviani di Napoli per il Festival “Il Teatro delle Persone” diretto da Davide Iodice.

Il vocabolario, aperto alla lettera P in un giorno di solitudine, descrive così la parola PATRIA:
pàtria s. f. [dal lat. patria, propr. femm. sostantivato (sottint. terra) dell’agg. patrius «paterno»: v. patrio]. – 1. a. Il territorio abitato da un popolo e al quale ciascuno dei suoi componenti sente di appartenere per nascita, lingua, cultura, storia e tradizioni.

Ciò che il vocabolario non dice è che talvolta una sola persona è come un vaso rotto in due e poi incollato, corpo ricucito in mezzo alle sue due patrie, a cui “appartiene per nascita, lingua, cultura, storia e tradizioni” allo stesso modo, elevandosi a potenza, senza dividersi.
Eppure se quelle due patrie non ti riconoscono, se non c’è un luogo che ti abbracci e ti dimostri di farsi casa per te, allora sei perduto due volte.

“Mi sono persa. Sono sola al mondo. E il mondo non mi riconosce. Ho un nome. Ho un nome che porta dentro di sé la luce quando nasce, all’alba… Ma adesso, ormai, sono sola, al buio, senza mappa, senza carta, senza identità.”

I personaggi de L’ORA IN CUI NON SAPEVAMO sono eroi ed eroine dall’aspetto cangiante, doppi e mutevoli, che attraverso una fiaba di formazione costituiscono il proprio diritto all’abitare, conoscendo sé stessi e le molte patrie che li hanno generati, patrie che ora li vedono muovere passi con lo slancio e il coraggio dell’adolescenza, mentre la loro identità si forma scoprendo le cose per la prima volta.

La domanda si fa esatta: “Mi riconosci? Puoi dirmi anche tu che io esisto?”. Perché senza lo specchio dell’altro, senza una risposta della madre o della patria, siamo soltanto pezzi rotti, brandelli dispersi nella notte.

La drammaturgia originale scritta a quattro mani dalla regista Adriana Follieri e dalla giovane autrice Andrea Nicole Hernandez Medrano si lascia ispirare da questi tre testi: L’ora in cui non sapevamo niente l’uno dell’altro di Peter Handke, Le metamorfosi o L’Asino d’oro di Apuleio, Cholstomér di Tolstoj, oltre che dalle opere e dall’immaginario di René Magritte.

 

 

Lo spettacolo è a ingresso libero fino ad esaurimento posti.

home | Iniziative ed eventi | Notizie ed eventi | L’ora in cui non sapevamo

Iniziative ed eventi

Dal 1 al 30 giugno 2024

Laboratori di Giugno 2024

GIUGNO con i laboratori creativi ed artistici al Centro Interculturale per la convivenza delle differenze Officine Gomitoli. Adolescenti , italiani... Mostra articolo

Dal 1 al 31 maggio 2024

Laboratori di Maggio 2024

MAGGIO con i laboratori creativi ed artistici al Centro Interculturale per la convivenza delle differenze Officine Gomitoli. Adolescenti , italiani... Mostra articolo

Dal 1 al 30 aprile 2024

Laboratori di Aprile 2024

Aprile con i laboratori creativi ed artistici al Centro Interculturale per la convivenza delle differenze Officine Gomitoli. Adolescenti , italiani... Mostra articolo

23 Marzo 2024 alle 15.30

Guidaì

Un evento dedicato all’allegria, alla magia, alla fantasia, al sud per decolonizzare il sapere ed il corpo Sabato 23 marzo... Mostra articolo

dal 12 marzo al 23 aprile 2024

Libere di scegliere

Un percorso artistico – riflessivo per una cittadinanza più consapevole tutti i martedì dalle 16:00 alle 18:00 Officine Gomitoli Libere... Mostra articolo