Tratta e sfruttamento

Tratta e sfruttamento

<
>

Tratta e sfruttamento

La tratta di esseri umani è un fenomeno complesso e soggetto a continue evoluzioni che ne modificano gli scenari e le caratteristiche. La prostituzione coatta, il lavoro para-schiavistico, lo sfruttamento in attività illegali, l’accattonaggio forzoso sono sempre più diffusi e intrecciati. Dal 2000 Dedalus realizza progetti che raccordano le fasi nelle quali si articolano gli interventi a favore delle vittime di tratta e sfruttamento: emersione, segnalazione e invio ai servizi di protezione, identificazione, protezione e prima assistenza, assistenza di secondo livello e inclusione sociale.

Gli interventi sono attuati ai sensi dell’art. 18 comma 3 bis T.U. Immigrazione, attraverso il Programma Unico di Emersione, Assistenza e Integrazione Sociale per vittime di tratta di esseri umani e/o vittime di grave sfruttamento di cui all’art. 13 della L.228/03 e dell’art. 18 comma 1 D.lgs 286/98.

I programmi sono costruiti attorno alla persona tenendo conto della nazionalità, dell’età, del genere, del tipo di sfruttamento subito, delle condizioni fisiche e psicologiche e comprendono: accoglienza abitativa; assistenza sanitaria, psicologica e legale; accompagnamento all’ottenimento del permesso di soggiorno; formazione, orientamento e supporto all’inserimento socio-lavorativo.

Negli ultimi anni le persone coinvolte nella tratta di esseri umani sono confluite nei percorsi dei richiedenti asilo, per tale motivo i progetti lavorano anche per aumentare la capacità di identificare e di fornire assistenza alle vittime di tratta all’interno del sistema della protezione internazionale.

La cooperativa è iscritta al registro nazionale delle associazioni e degli enti che svolgono attività a favore di stranieri immigrati, alla sezione II (ex III).

home | Aree di intervento | Tratta e sfruttamento