BellaPresenza. Metodi, relazioni e pratiche nella comunità educante

BellaPresenza. Metodi, relazioni e pratiche nella comunità educante

Il progetto struttura trasversalmente, per contrastare dispersione scolastica e povertà educativa, le attività sui temi della BELLEZZA e della PRESENZA intese, la prima come ambito pedagogico-educativo e non come forma esteriore, la seconda come contezza nei giovani della propria identità e del proprio poter partecipare. E ciò avendo come strategia il produrre cambiamento non accontentandosi della realtà per dissodare e fare emergere quella “bella presenza” che spesso rimane nascosta nelle storie di vita, scolastiche e familiari di tanti giovani “scartati”, e in territori narrati prevalentemente attraverso le loro fragilità; trovando un equilibrio tra la cura dei disagi e la valorizzazione di competenze e desideri per restituire riconoscimento alle aspirazioni di tanti giovani privati non solo di futuro ma della stessa possibilità di cittadinanza. Non solo per migliorare le biografie individuali ma anche come pre-condizione di sviluppo dei luoghi e delle persone, con la scuola attore primo e indispensabile, ma allo stesso tempo portando la scuola a stringere alleanze con gli altri attori.

 

 


Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Scheda progetto

Le nostre esperienze

Intercultura e scuola

Periodo di attuazione

2018 – 2022

Finanziatore

Fondazione con i Bambini

Obiettivi e attività

Il progetto intende promuovere comunità educanti capaci di prevenire, contrastare e rimuovere il disagio e la dispersione scolastica.

Le strategie trasversali saranno: portare la bella didattica dentro la scuola, per renderla più accogliente e attraente soprattutto per gli alunni più fragili; costruire ponti tra aule, servizi e territorio, in un’idea di scuola che aderisce al contesto e chiede al territorio di
farsi comunità educante; lavorare sulle singolarità più fragili ma sempre all’interno di pratiche per tutti; saper agire anche nei luoghi informali per raggiungere le risorse nascoste, individuali e collettive; lavorare in un’ottica rigenerativa, centrata sul desiderio di cambiare la scuola e il suo fare in e con la comunità; riflettere sul fare per produrre indirizzi di policy locale e nazionale.

Le attività:

  • workshop di coprogettazione;
  • mediazione interculturale e dei conflitti;
  • laboratori formativi docenti/ operatori;
  • rave teatrali, video colloqui, trasmissioni radio web rivolti ai giovani;
  • Integrazione nei curricola di nuove didattiche, educazione finanziaria e didattica di prossimità, educazione cittadinanza attiva;
  •  mentoring, tutoring, alternanza scuola lavoro, orientamento e bilancio competenze;
  • percorsi informativi sui significati della cittadinanza democratica;
  • gruppi di autoaiuto su relazione figli e funzione educativa, tutoraggio educativo, accompagnamento sociale, orientamento al lavoro;
  • laboratori di educazione finanziaria e spesa responsabile per le famiglie;
  • rigenerazione di spazi scuola o di quartiere.
Destinatari

Studenti delle scuole coinvolte (11-17 anni), con particolare riguardo a studenti migranti (NAI, G2, MSNA) e con situazioni familiari di grave vulnerabilità economica o povertà assoluta; genitori; dirigenti e docenti.

Contatti

Dedalus coop. soc.
081 293390 int. 301
bellapresenza@coopdedalus.org


Share on FacebookEmail this to someonePrint this page