Dialoghi di cittadinanza

Dialoghi di cittadinanza

Interventi di mediazione linguistico-culturale nel sistema socio-sanitario a livello locale

Il progetto ha come centralità dei suoi interventi la mediazione linguistico-culturale, azione attraverso la quale abbattere le difficoltà e diffidenze delle persone immigrate a rivolgersi consapevolmente ai servizi sanitari. La mediazione è strumento utile anche agli operatori sanitari, che beneficiano di un affiancamento in grado di fornire un supporto nel superamento delle differenze culturali e gli ostacoli comunicativi, per migliorare l’efficacia del servizio sanitario.
Dialoghi interviene in sede fissa, a chiamata, itinerante, di strada e di prossimità.


Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Scheda progetto

Le nostre esperienze

Mediazione culturale

Periodo di attuazione

2016-2018

Finanziatore

Asl Napoli 2 Nord

Obiettivi e attività

L’obiettivo generale del progetto è facilitare l’accesso ai servizi sanitari della Asl Napoli 2 da parte degli immigrati e rafforzare e garantire la fruibilità del fondamentale diritto alla salute per le persone immigrate extracomunitarie e comunitarie, con particolare riguardo agli Stranieri Temporaneamente Presenti (Stp/Eni) e agli immigrati senza fissa dimora.

Più nello specifico il progetto si pone i seguenti obiettivi:

  • superare le barriere linguistico-culturali che diventano disagio per l’utente, ma anche difficoltà operativa per l’operatore del servizio e supportare gli operatori sanitari nelle relazioni con utenti stranieri;
  • rendere i servizi capaci di ascoltare e raccogliere la domanda sociale oltre che sanitaria di popolazioni di origini etniche e culturali diverse;
  • favorire l’adozione da parte dei servizi di soluzioni organizzative adeguate ed efficaci capaci di cogliere le esigenze dell’utenza e degli operatori;
  • rafforzare e costruire la rete dei servizi territoriali per ampliare le forme e modalità di intercettazione dei bisogni degli immigrati, andando verso le persone, attivando specifici interventi, anche sperimentali sul territorio;
  • aumentare il livello di conoscenza dei servizi sanitari territoriali che hanno gli immigrati residenti nei comuni della ASL;
  • fare avvicinare le donne immigrate, in modo supportato e protetto, alla prevenzione, alla tutela materno infantile e al mondo della sanità in generale;
  • strutturare un servizio di monitoraggio che sia in grado di rilevare, elaborare e rendere fruibili dati sulla qualità e quantità di servizi di carattere sanitario forniti ad utenza immigrata ed in condizione di forte marginalità sociale, costruendo un sistema di indicatori condiviso che possa essere utilizzato per arrivare ad una valutazione compiuta del servizio di mediazione, ma anche del livello di servizi sanitari rivolti agli stranieri ed ai senza dimora.
Destinatari

Immigrati che accedono agli ambulatori dedicati dell’Asl Napoli 2 Nord.

Contatti

Tel. 081293390

mediazioneculturale@coopdedalus.org


Share on FacebookEmail this to someonePrint this page